Single Blog

Diritto a una comunità accogliente…

Quella coppia non è sposata!

Quella mamma urla troppo, poveri bambini!

Quel bambino è maleducato si vede che i genitori non sono presenti!

Quei ragazzi sono senza regole, i genitori non hanno la spina dorsale!

Quante volte si sentono frasi come queste?

Troppe…Quante volte ci sono sentiamo ferite dalle parole degli altri?… Osservate dagli occhi degli altri?… Additate dalle mani degli altri?

Perché è più facile giudicare, criticare, deridere… Piuttosto che comprendere, accogliere e supportare…
Ogni comportamento è legato a infinite variabili di cui la persona ha la responsabilità e la consapevolezza solo fino a a un certo punto…

E quindi?

Quindi prima di parlare fermiamoci a riflettere…

Perché avrà fatto così? L’avrà scelto? Se potesse e sapesse eviterebbe?

Ecco. Prima di giudicare fermiamoci a pensare… È più impegnativo capire, ma è anche molto più umano ed è l’essenza dell’essere parte di una comunità!

Facciamo nel nostro piccolo la nostra parte!

Comments (0)

Post a Comment

Vera Lelli

Consulente pedagogica

Credits: