Single Blog

Gli stimoli…Riempiamo di esperienze le vite dei nostri bambini!

Non vi dico niente di nuovo.

In queste lunghe settimane si è parlato in lungo e in largo di quanto la mancanza di stimoli legata alla reclusione dei nostri piccoli li possa danneggiare. Senza catastrofismi legati a un periodo comunque limitato della loro vita vi dico: “Ebbene si, gli stimoli, sono fondamentali per il loro sviluppo mentale e fisico!” 

E noi genitori dobbiamo partire da questa consapevolezza per rendere la vita dei nostri bambini ricca, varia e appunto, stimolante.

 

Quello che conta è renderli partecipi delle loro vite attraverso le esperienze. 

Esperienze sensoriali da quando sono nella pancia ai primi mesi di vita… Le parole, la musica, i rumori, gli odori, le carezze, i massaggi, gli sguardi… 

Esperienze pratiche dei limiti e delle competenze del loro corpo, provando, tentando, cadendo, sbagliando, correggendo… 

Esperienze di vita quotidiana, di abitudini, di spazi, di persone e di affetti, di relazioni e di giochi… 

Esperienze esplorative nel mondo esterno, prima accompagnati dalla mamma e dal papà, poi sempre più in autonomia… 

 

Nella nostra famiglia non c’è rischio che manchino gli stimoli e le esperienze… Siamo sempre stati una coppia avventurosa e “mai ferma” . 

Quando i nostri figli erano ancora un progetto pianificavamo già i viaggi e le attività in cui avremmo voluto coinvolgere i futuri cuccioli. 

“Mamma, quando torniamo in campeggio?“

“Mi manca la montagna. Andiamo di nuovo a dormire in rifugio come quella volta?” 

“L’esplorazione della grotta di oggi è stata l’avventura che mi è piaciuta di più!” 

“Che fatica il viaggio in bici. Ma mi è piaciuto tanto!”

“Quando ci portate a vedere un altro concerto? Non è giusto che ci andiate da soli!” 

Questi sono i nostri bambini… Abituati a a seguici e a buttarsi con noi in mille peripezie, con momenti di entusiasmo e momenti di grande fatica. Ma quanti stimoli! 

 

E in questi giorni di quarantena? 

E per chi fosse più “tranquillo” di noi? 

Non c’è bisogno di fare chissà che esperienze straordinarie per rendere la vita dei nostri bambini stimolante! 

Anche per questi giorni in casa la ricetta è semplice in fondo: 

Mescolare abbondanti parole con un mix di giochi in famiglia e in autonomia; un aggiunta di libri da leggere e ascoltare insieme a qualche film da condividere e commentare; mantecare il tutto con creatività e fantasia, un pizzico di coccole e risate e un pizzico di salti e capriole. Aggiungere litigi e “pace carote e patate” quanto basta. Al termine spolverare il tutto con piccole responsabilità e coinvolgimento nel gioco di squadra… 

 

Poi è logico che le esperienze sono diverse in base alle età e ai contesti. 

 molto diversa la vita di un bambino che non ha fratelli, da quella di chi ne ha. I genitori dei figli unici hanno maggiore responsabilità nel dover creare occasioni stimolanti che permettano ai loro piccoli di arricchire le loro giornate. 

 

Che ne dite? Proviamo a definire quali possono essere le 5 caratteristiche degli stimoli perché diventino benefici? 

1- devono essere alla portata dei bambini;

2- non devono manifestarsi in modo eccessivamente intenso e caotico; 

3- devono permettere ai bambini di sperimentarsi per poter apprendere; 

4- devono essere il più possibile autentici, giocosi, coinvolgenti;

5- e, perché no, devono poter divertire anche noi. 

 

Vai alla Teoria del Ciclo della Serenità Familiare

Comments (0)

Post a Comment

Vera Lelli

Consulente pedagogica

Credits: