Single Blog

L’autostima dei nostri figli… Questo si che è un obiettivo!

 

“Non ce la farò mai!” 

“No mamma, non ci riesco!”

“Sono il peggiore di tutti!” 

“Tu non capisci!” 

 

Vi è capitato di sentire queste frasi? 

Eh sì… Capita che i nostri bambini vengano presi dallo sconforto. 

Come capita a noi, capita a loro. 

E in quei momenti la loro fiducia nelle proprie capacità, la loro autostima subisce un piccolo cedimento… 

Niente di grave. 

C’è solo bisogno di coccole, di comprensione, di parole che motivano e stimolano. 

 

Poi invece sentiamo frasi di quest’altro genere:

“Mamma, lo sai? Oggi a scuola sono stato bravissimo. E la maestra me l’ha detto!”

“Mamma. Ho provato col cacciavite e ce l’ho fatta!” 

“Guarda mamma! Guarda cosa riesco a fare!” 

“Oggi abbiamo vinto il torneo. È stato bellissimo!” 

 

Parole invece cariche di positività, di entusiasmo, di forza. Per loro condividere quei momenti con noi è così importante… Così gratificante… 

Perché sanno che noi ci siamo sempre, anche quando non va… E quindi i loro successi ce li vogliono regalare! 

E in questi casi a noi è solo richiesto di rafforzare i loro sentimenti e di gioire con loro. 

 

Ecco. L’autostima. Obiettivo basilare per i nostri figli… Fonte primaria di benessere, di serenità, di successi nella vita! 

Come fare per sostenerli nel modo migliore? 

Come fare per aiutarli lungo il cammino che percorreranno? 

Come fare per evitare di diventare per loro un ostacolo invece che un trampolino? 

Non è semplice ma neanche impossibile! 

 

Il trucco sta nel vivere il nostro ruolo di genitori in modo costruttivo e nel trovare un giusto equilibrio… 

Perché è importante riuscire a stare loro vicini… Ma anche lasciarli andare… 

È importante riuscire a comprenderli… Ma anche spronarli se serve… 

È importante supportarli… Ma anche renderli autonomi… 

Eh sì… È importante essere con e per loro e non al posto loro! 

 

Quindi? Vediamo insieme i 5 passi verso l’autostima dei nostri figli? Eccoli:

  1. Quando non va, non fatevi prendere Voi dalla Vostra frustrazione legata alle Vostre aspettative deluse, tirate fuori la forza per essere la spalla su cui loro possano appoggiarsi. 
  2. Quando invece va, accogliete la loro felicità e condividete con loro la vostra soddisfazione (stando attenti che le lodi e i complimenti non siano un’abitudine superficiale e casuale ma che siano riferirti a specifici successi). 
  3. Rendete la loro vita ricca di stimoli e di sfide alla loro portata. In questo modo avranno la possibilità di mettersi alla prova e di sentirsi all’altezza. 
  4. Evitate di giudicarli e ricordate di commentare le loro azioni, non loro come individui. Le categorie incastrano in un’immagine da cui è difficile discostarsi. 
  5. Ricordatevi che i vostri occhi sono lo specchio in cui i vostri figli si rispecchiano. Più riuscite a restituire un’immagine positiva, fiduciosa e rassicurante più loro riusciranno a credere in loro stessi. 

Eh sì. Non è banale! 

Ma nessuno pensa che fare un buon lavoro come genitori sia una passeggiata. 

Per quanto riguarda l’autostima dei nostri bambini forse dobbiamo principalmente vederci come i loro più fedeli alleati e come i loro tifosi più accaniti! 

Vedrete che sarà un buon modo per cominciare! 

 

Vai alla Teoria del Ciclo della Serenità Familiare

Comments (0)

Post a Comment

Vera Lelli

Consulente pedagogica

Credits: