Single Blog

Mamme serenamente imperfette… Come fare?

 

Forse è un po’ colpa delle pubblicità… Quelle che mostrano famiglie in forma, in ordine, belle e sorridenti… 
Forse è un po’ colpa del mondo dei social, dei selfie, delle foto che ci mostrano attimi di felicità rubati chissadove e chissaquando… 
Forse è quella sensazione per cui quello che conta è mostrarsi anche noi felici, soddisfatte e impeccabili… 
 
Eh si… Forse è tutto questo che a un certo punto ci fa crollare. 
Perché all’improvviso tutto questo mostrare più di quel che è diventa troppo faticoso da sostenere… 
E rimaniamo noi, con le nostre fragilità e le nostre debolezze… 
Con i nostri dubbi e le nostre paure… 
Con i nostri fallimenti… 
E se fossimo noi a percepirli così?
 
Tutte quelle aspettative nei confronti di noi stesse, dei nostri figli, delle nostre vite, dei nostri progetti non ci permettono di renderci conto di quello che nonostante tutto abbiamo.
Che abbiamo fatto… Abbiamo costruito… Abbiamo raggiunto giorno dopo giorno… 
 
Cosa fare quindi per ritrovare la gioia di vivere le nostre vite? Per riuscire ad assaporare ogni piccola conquista? Per riuscire a guardarsi allo specchio con soddisfazione e serenità? 
 
Provo ad aiutarvi guidandovi lungo i 5 passi verso una vita imperfetta e serena:
  1. Cominciamo pensando a questo: la perfezione non esiste, non è positiva, non fa bene a noi e a chi ci sta intorno. 
  2. Ogni persona è unica nel suo insieme di punti di forza e di fragilità ed è da lì che deve partire, riconoscendoli. 
  3. Impariamo ad accettare le nostre fragilità cercando delle strategie per affrontarle e sfruttiamo i nostri punti di forza per farcela. 
  4. Dove non riusciamo non incolpiamoci. Ritenteremo e la prossima volta andrà meglio. 
  5. Mostriamoci vulnerabili anche ai nostri figli spiegando loro che sappiamo di non essere perfette e che siamo contente di affrontare ogni giorno una sfida con noi stesse. 
Facendo così vi sentirete meglio… Vi sentirete in pace con voi stesse… Riuscirete a rendervi conto di quanto ogni piccolo passo sia frutto di fatica e quindi di soddisfazione. 
Insegniamo tutto questo ai nostri figli… Così che per loro sia più semplice vivere nell’imperfezione. 
 
E mi raccomando, non confondiamo l’accettazione delle imperfezioni con l’arrendevolezza. 
Si tratta di vivere la vita come una sfida contro le proprie fatiche al fianco delle proprie potenzialità. Grandi soddisfazioni quotidiane nel convivere con noi stesse! 

Comments (0)

Post a Comment

Vera Lelli

Consulente pedagogica

Credits: