Single Blog

Respiriamo insieme…e stiamo bene!

A casa nostra a volte le emozioni turbinano… A volte il nervosismo è a fior di pelle… I bambini litigano, si rinfacciano ogni piccolezza, competono su qualsiasi cosa…

A volte siamo noi adulti tra la stanchezza, lo stress del lavoro, la fatica da Covid, le preoccupazioni per Alice…a far fatica a mantenere il controllo… Anche se ce la mettiamo tutta!

A volte la tensione è già percepibile a colazione…E quindi?

Come riuscire a scioglierla?

Come trovare il modo di distendere l’atmosfera?
È vero…

Da genitori energici, attivi e sempre alla ricerca di nuovi stimoli non potevano venire fuori bambini pacati, tranquilli, mansueti…

Ma, proprio per questo, ci dev’essere per forza il modo anche per noi di trovare la calma… Una calma determinata e grintosa… Una calma serena e positiva.

Da qui nasce la mia idea… Nella mia incessante ricerca di soluzioni pratiche che rendano più piacevole la nostra vita insieme.

Proprio in concomitanza con la chiusura delle scuole ho pensato… Proviamo a introdurre una nuova routine di famiglia. Prima di colazione… 5 minuti di condivisione e di rilassamento!

E quindi: musica distensiva di sottofondo, telo per terra davanti al divano, un cuscino per uno e poi, via al gioco.

Il tutto basato sull’unione di un primo momento fatto di dieci respiri profondi e di un secondo momento dedicato a un semplice gioco in cui ci si concentra sul proprio corpo, sulle sue singole parti, sulle sensazioni.

Niente magie… Il rilassamento non è assoluto e i bambini inizialmente fanno fatica a lasciarsi andare… Ma, piano piano, interiorizzano questa pratica così benefica…

E per noi non è assicurata la pace e il silenzio… Ma cominciare la giornata sdraiandosi e respirando aiuta a raccogliere le energie fisiche e mentali.
Inoltre il valore aggiunto è dato dal creare un rituale comune a tutta la famiglia.

5 minuti per un appuntamento che rafforza il legame che ci unisce.

Tanto che sono i bambini stessi a insistere: “Dai, facciamo il rilassamento anche oggi!”


Ecco, vorrei lasciarvi i miei 5 passi per i respiri che aiutano:

  1. Cercate di capire quale può essere il momento migliore nelle vostre giornate per introdurre questa nuova routine.
  2. Comunicate ai bambini la novità e spiegate loro come funziona. Le prime volte conducete voi l’attività, poi date il compito ai più grandi di farlo, ne saranno orgogliosi.
  3. Se i bambini, soprattutto le prime volte, non riusciranno a rilassarsi, rideranno e si muoveranno, non sgridateli. Piano piano capiranno e impareranno. Date voi l’esempio.
  4. Abbassate le aspettative, non aspettatevi troppo, ma cercate di sfruttare il rilassamento anche per voi stessi e il vostro benessere.
  5. Dopo qualche tempo potete utilizzare la respirazione anche in altri momenti e contesti per aiutare i vostri bambini a calmarsi e a gestire le loro emozioni.

Non dico che questa pratica possa cambiarci la vita.

Certamente però può aiutarci a ritrovare un equilibrio nelle fatiche quotidiane…Può essere uno strumento in più da utilizzare nelle nostre guornate…

Insomma… Può darci la carica facendoci fermare… Una risorsa più grande di quello che si può pensare!

Comments (0)

Post a Comment

Vera Lelli

Consulente pedagogica

Credits: